il circuito

La cucina degli orti

 

IL PROGETTO

Il Circuito "La Cucina degli Orti", presentato a Massignano, il 28 settembre 2008, in occasione di "Bio&Tipico in piazza", intende promuovere e favorire una nuova consapevolezza del consumatore, verso quei prodotti dell' agricoltura vicina a casa nostra, a basso impatto ambientale, a km zero, con la riscoperta di colture che non hanno più una forte produzione, ma ormai limitata e solo per consumo familiare. 

La Cucina degli Orti riscopre l’anima più autentica del territorio Piceno-Fermano: riprende la sapiente tradizione orticola legata alla stagionalità, alla cadenza delle fasi lunari e del calendario agricolo che dettava i tempi della vita quotidiana delle famiglie contadine.

Questo circuito ci riporta indietro in un tempo passato ma non trascorso, quando l’uso di coltivare i prodotti dell’orto era risorsa alimentare e piccola economica del mondo rurale. Oggi la relazione diretta tra produttore e consumatore ha l’obiettivo di innalzare la qualità del prodotto agricolo e di ridurre i costi delle intermediazioni.

Nel vivere quotidiano la presenza di piccoli orti ricopre anche un valore di multifunzionalità ed aggregazione sociale.

 Proprio perchè l'orto era la dispensa della famiglia, a Massignano verra' favorita la semina delle Taccole, (detto anche "pisello mangiatutto") oramai di scarsa produzione, con l'intento poi di raccogliere a primavera il prodotto e  favorire, attraverso la ristorazione locale, con nuovi eventi ed incontri, la creazione e il recupero di ricette tradizionali.

Fanno parte del circuito i comuni di 
Belmonte Piceno, Massignano, Spinetoli, Montalto Marche.